IL "COMUNICATORE" D'INGIUSTIZIA
  Il superbo della settimana
 





IL REPARTO DI CHIRURGIA DELL'OSPEDALE M.RAIMONDI
DI MUSSOMELI

In un periodo in cui il ciclone Sanità sembra voler e dover “spazzare” via i piccoli Ospedali, privilegiando le eccellenze a discapito dei “cloni”, l’Ospedale di Mussomeli, nosocomio importantissimo e punto di riferimento per un intero territorio denominato Vallone, più che sopravvivere sembra essersi ridotto allo stato “vegetativo”. Ma mentre tutti i reparti, sembrano non essere coinvolti da questa crisi, quello di Chirurgia, centro nevralgico e Unità Operativa “Principe”, da qualche anno a questa parte, sembra essersi ridotto al più inoperoso tra gli ambulatori di cui può essere dotata una struttura ospedaliera. L’attività di Sala Operatoria è pressoché inesistente. Moltissimi sono i mussomelesi ed in genere gli abitanti del Vallone, che si avvalgono dei vicini ospedali di San Cataldo e di Caltanissetta dove ritengono esistere delle professionalità che garantiscono dagli interventi di elezioni a quelli di urgenza. La popolazione invoca la rimozione di questo stato di “catalessi” in cui è piombato da tempo immemore il reparto di chirurgia, facendo appello alla sensibilità dei dirigenti medici e soprattutto del Direttore l’Unità Operativa. La superbia non paga e soprattutto non qualifica affatto, nonostante una persona possa essere in grado di millantare un titolo, oggi buono solamente a tamponare improvvisi attacchi di dissenteria. Deplorevole!!!

 






Inserire un commento su questa pagina:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
La tua Homepage:
Il tuo messaggio:

 
  Oggi ci sono stati già 5 visitatori (44 hits) qui!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=